Cambio e reso gratuiti
Spedizione gratuita a partire da 50€
Reso gratuito entro 30 giorni

Matteo Eydallin

Sciare
facebook instagram

Atleta del Centro Sportivo Militare, Matteo Eydallin è un vero appassionato di montagna!

Campione del mondo 2021 e 2023 di sci alpinismo, il nostro Ambassador italiano ha più di una freccia al suo arco.

Mentre colleziona vittorie e trofei, Matteo pratica anche altri sport quali il ciclismo, il trail e l'arrampicata. Insomma, la verticalità è il suo forte!

Un'altra caratteristica del nostro Ambassador? La voglia di vincere. Per diversi anni, Matteo ha inseguito il titolo di campione del mondo senza, però, riuscirci a causa di piccoli problemi di percorso. Sembrava essere una maledizione. Ma nel 2021 ha finalmente conquistato il titolo di Campione del Mondo di Scialpinismo.

LIRE LA SUITE
Matteo Eydallin
Matteo Eydallin Principali traguardi
  • Campione del mondo di sci alpinismo Individual Race 2021
  • Campione del mondo di sci alpinismo Team Race 2023
  • Campione italiano 2023 per l'ottava volta
  • 2 vittorie assolute in Coppa del Mondo
  • 20 vittorie nella Grande Course (6 Mezzalama / 5 Pierra Menta / 4 Tour du Rutor / 3 Adamello / 2 Patrouilles des Glaciers)
Matteo Eydallin Progetti futuri
  • Il 2021 è stato un anno pazzesco perché lo sci alpinismo è entrato come disciplina sportiva nei Giochi Olimpici di Milano Cortina 2026. Far parte della squadra italiana sarebbe per me un grande motivo di orgoglio. A 38 anni ho ancora la stessa motivazione di quando ero ragazzino!
Matteo Eydallin
Matteo Eydallin Matteo Eydallin
Intervista a Matteo
Tre parole che ti descrivono come atleta?
Disinvoltura, passione, grinta!
Tre aspetti che ti caratterizzano come persona?
Personalità stravagante, premurosa, autentica.
Perché senti di appartenere alla famiglia Cimalp?
Per diversi motivi. Da un lato, per il legame che si è creato con il personale del marchio. Dall'altro, per i valori stessi dell'azienda. Condividiamo la stessa idea di montagna, di pratiche outdoor, lo stesso rispetto per le persone, gli atleti e i professionisti della montagna in generale. Non ci sono confini tra le Alpi italiane e quelle francesi. Siamo parte dello stesso territorio, della stessa famiglia. E questo è ciò che trovo nella famiglia CIMALP
Qual è il tuo migliore ricordo in montagna? Quale il peggiore e perché?
Durante la mia prima vittoria alla Pierra Menta nel 2009, sono andato in ipoglicemia. Uno dei giorni più difficili della mia vita. Il meglio deve ancora venire, perché la prospettiva di un'altra giornata in montagna è la prospettiva più bella di tutte!
Cosa trasmette la montagna?
Verticalità. Mi piace mangiare dislivelli su dislivelli nello Sci Alpinismo, ma anche quando alterno arrampicate in Céüse, pedalate sui sentieri vicino a casa mia e nei Trail.
Qual è il tuo rapporto con l'ambiente e l'ecologia?
Less is more! Vivo in Francia in un villaggio molto rurale, ho diversi animali, faccio giardinaggio, consumo localmente, non ho uno smartphone. Sono quindi molto sensibile al rispetto del mondo in cui viviamo, ma parto dal principio che il modo migliore per ridurre il nostro impatto è quello di consumare meno per inquinare altrettanto.
Un'altra grande passione/talento oltre allo sport?
Arrampicata su roccia, naturalmente!