Menu Close

La migliore attrezzatura per Trail Running

C’è un modo diverso di vestirsi per ogni sentiero, terreno o clima che si percorre. Ma ci sono ancora regole da conoscere e una linea guida da considerare quando si effettua la scelta di un abbigliamento da Trail Running appropriato.

Il primo è evitare vestiti in puro cotone. Questo materiale assorbe troppo il sudore e raffredda la pelle molto rapidamente. È il modo perfetto per prendere un raffreddore se non ti copri prontamente alla fine della sessione di allenamento.

Durante il Trail Running, la regola pratica, indipendentemente dalla temperatura esterna, dall’intensità o dalla durata della gara, è bilanciare la temperatura corporea mantenendo la pelle asciutta. È quindi fondamentale indossare abiti che garantiscano un buon controllo dell’umidità (“traspirante”). È una questione di tessuti e fibre.

Il sistema dei 3 strati

A seconda delle condizioni meteorologiche dovrai applicare il famoso sistema dei tre strati. Ecco un veloce riassunto:

  • Strato 1: il cosiddetto baselayer: t-shirt, leggings, boxer, ecc… Per mantenere la pelle il più asciutta possibile, allontanando il sudore.
  • Strato 2: questo “strato intermedio” assicura la termoregolazione del corpo, mantenendo il calore all’interno e il freddo dall’esterno… all’esterno. È qui che entra in gioco la lana.
  • Livello 3: questo è lo strato protettivo. Deve essere assolutamente efficace contro il vento, la pioggia, la neve pur essendo sufficientemente traspirante per completare il piano di lavoro di evacuazione del sudore.

Il necessario

Le prime cose a cui prestare attenzione durante il Trail Running sono i tuoi piedi.
Prima di tutto, scegli attentamente calze di alta qualità. Devono essere senza cuciture o avere cuciture piatte per ridurre al minimo il rischio di vesciche. Se sei davvero incline alle vesciche, scegli calze a doppio strato: è il modo migliore per evitarle. Scegli modelli che abbiano rinforzi sulle zone di attrito (tallone, bordo esterno, dita dei piedi).

A questo punto pensa alle tue scarpe. Per prima cosa devono essere comode (attenzione alle dimensioni, sceglietele sempre un po’ larghe perché i piedi tendono a gonfiarsi durante la corsa) e fornire una buona ammortizzazione. Devono essere leggere e dinamiche per adattarsi al tuo passo. Scegli l’altezza giusta o opta per un modello che consenta di adattarla al tuo stile. E infine, devono fornire il grip perfetto, qualunque sia il terreno.

Scegli anche biancheria intima di qualità, traspirante e senza cuciture. E concentrati sull’aspetto aderente che limiterà l’attrito. Indispensabile per le donne: un reggiseno o uno speciale reggiseno sportivo. Le cinghie saranno quindi preferibilmente molto incrociate e anche abbastanza larghe da non muoversi durante la corsa.

Se la temperatura supera i 10 gradi

Si consiglia una maglietta a maniche corte, senza maniche o una canotta. Sceglila abbastanza aderente al corpo per evitare l’attrito. Un materiale tecnico in questo caso sarà importante per garantire una corretta ventilazione e traspirabilità.
Per quanto riguarda i pantaloncini, più sono leggeri, meglio è. E non sceglierli troppo larghi perché possono causare attrito. In questa prospettiva si pensi ai “twin-shorts”, caratterizzati da boxer interni in grado di sostenere i muscoli.
Non partire mai senza berretto e occhiali da sole! Il cappuccio deve essere leggero e traspirante, e così anche gli occhiali da sole se non vuoi che si appannino.

In caso di pioggia

Due strati (il primo e il terzo) sono la soluzione giusta.
Sulla parte superiore del corpo, una maglietta a maniche corte o maniche lunghe a seconda della temperatura esterna. Ovviamente sempre in tessuto tecnico traspirante. Quindi, a seconda dell’intensità della pioggia, è necessaria una giacca impermeabile ultraleggera. Sceglila tra un materiale facilmente comprimibile perché spesso piove in modo intermittente e vorrai rimuoverlo ad un certo punto. Deve anche essere altamente traspirante perché potresti sudare molto e il trasferimento dell’umidità verso esterno deve essere molto efficace.
Optare per pantaloncini o collant magari sottili, ma attenzione! Più materiale c’è, più sarai pesante una volta bagnato. Un pantaloncino bagnato non è davvero piacevole da indossare.
Un berretto proteggerà i capelli e gli occhi dalla pioggia. E se indossi occhiali da vista è assolutamente indispensabile!

Per temperature fredde

Tre strati sono altamente raccomandati.
Per la parte superiore del corpo, il primo strato deve assorbire il sudore e rimanere asciutto sul lato interno. Il 2 ° strato deve trattenere il calore del tuo corpo (probabilmente una maglietta a maniche lunghe). Il 3 ° strato ti proteggerà dal vento e dalla pioggia. Optare per una giacca con zip in modo da poter gestire facilmente l’apertura e, quindi, la ventilazione.

Per la parte inferiore del corpo, i collant da corsa sono la soluzione migliore. Anche se è raro sentire freddo sulle gambe durante la corsa, non correre il rischio di indebolire i muscoli…. Una volta che il freddo agisce sulle gambe, spesso è troppo tardi.

Con il freddo, il calore del corpo tende a fuoriuscire dalle estremità e soprattutto dalla testa. Scegli un berretto leggero e traspirante, che offra una copertura ottimale. Se la sensazione di freddo non è troppo grave, allora considera magari una fascia. E, perché no, uno scalda collo.

E per ultima cosa (ma non per importanza), anche i guanti sono essenziali con il freddo sempre per la stessa ragione.

Dai un’occhiata a www.cimalp.co.uk per trovare tutta l’attrezzatura, e molto di più!