Menu Close

La migliore attrezzatura da Trekking

Hai intenzione di fare escursioni? Una delle prime cose a cui pensare è come attrezzarsi! Può essere un processo lungo e frustrante dover considerare ogni opzione, ma che sia inverno o estate, sulle vette alpine in Italia, nei Pirenei spagnoli o nel Lake District in Inghilterra, questa è la chiave del successo.

Le migliori scarpe da Hiking

Le scarpe sono probabilmente l’elemento principale della tua attrezzatura. Proteggono i tuoi piedi e sostengono le caviglie, soprattutto quando si ha in spalle una borsa pesante. Hai diverse opzioni da considerare quando si tratta di scarpe da trekking. Scarpe da trekking scollate, accollate o con collo medio, sandali… La cosa più importante è indossare una scarpa robusta che offra supporto, protezione dai sassi e trazione su terreno asciutto o bagnato.

Le migliori scarpe accollate

Sono ideali per escursioni di più giorni in cui dovrai portare una borsa pesante e affrontare condizioni difficili o quando si tratta di terreno roccioso e freddo. Le scarpe a taglio alto sono ideali anche contro i serpenti.
In ogni caso, scegli un’asta di cuoio, un’intersuola in poliuretano e una suola in gomma. Può essere interessante avere scarpe impermeabili per attraversare fiumi o in caso di maltempo, purché traspiranti allo stesso tempo.

Le migliori scarpe a collo medio o basso

Offrono più comfort con il loro minor peso e volume. Queste scarpe sono eccellenti per un’escursione di un giorno. Se sei un escursionista ultraleggero, puoi anche scegliere scarpe da trail running per escursioni a lunga distanza.
Una suola in gomma Vibram sarà ideale per il suo grip.
I sandali da trekking possono essere un’ottima scelta per un’escursione durante la stagione calda. Ciò è particolarmente vero nei climi tropicali. Alcuni escursionisti scelgono di indossare sandali se il sentiero prevede l’attraversamento di alcuni fiumi.
Inoltre, se stai pianificando un’escursione di più giorni, un paio di sandali da trekking sono un’ottima alternativa per far respirare i tuoi piedi.

Le migliori calze

Durante l’inverno, la maggior parte degli escursionisti preferisce indossare calze di lana spessa per mantenere i piedi caldi, e per ammortizzare i colpi. La lana merino è quindi probabilmente la scelta migliore. Considera anche l’opzione di calzini “doppia pelle” che riducono notevolmente il rischio di vesciche.

Le migliori ghette

Le ghette sono spesso sottovalutate, non saranno costose ma forniranno un’ottima protezione contro sassi, fango, acqua e altri detriti che entrano nella scarpa e bagnano i piedi.
In estate dovrai affrontare il rischio aggiuntivo dei serpenti, per questo un paio di ghette ti daranno la certezza di sapere che le tue gambe sono completamente protette.
In inverno sarà invece una protezione contro la neve.

I migliori pantaloni e pantaloncini per il trekking

Ad alcuni escursionisti piace indossare pantaloncini mentre ad altri piace proteggere le gambe indossando pantaloni lunghi.
I pantaloncini sono un’ottima opzione per le escursioni estive, soprattutto se vuoi attraversare un fiume. I pantaloni sono perfetti per le escursioni con temperature più fresche. Molti escursionisti amano modelli da trekking specifici perché sono dotati di molte tasche per riporre l’attrezzatura. I jeans sono da evitare soprattutto perché se si bagnano diventano molto pesanti, e in più non sono elastici.
I pantaloni invernali devono essere impermeabili e traspiranti e il Softshell è il tessuto ideale per questo. In estate, i pantaloni più leggeri, realizzati con un tessuto ad asciugatura rapida sono la soluzione migliore. In entrambi i casi è necessario che siano estensibili e che siano dotati di rinforzi sulle zone più esposte (glutei, ginocchia …)
Molti pantaloni da trekking sono ora disponibili in modalità 2 in 1, dove le sezioni delle gambe possono essere rimosse, trasformando in un batti baleno i pantaloni in pantaloncini.

La parte superiore del corpo

Quando si tratta della parte superiore del corpo, ci sono molte opzioni come magliette leggere, magliette termiche a maniche lunghe, pile, giacche … Dovrai considerare le previsioni del tempo e il tipo di escursione che stai per affrontare.

Puoi scegliere tra t-shirt o maglietta a maniche lunghe. Come ogni scelta di abbigliamento, è davvero una questione di preferenze personali. Alcune magliette sono progettate per condizioni specifiche.
Una semplice maglietta andrà bene per una giornata in pista. Come per tutto ciò che intendi indossare all’aperto, il cotone dovrebbe essere evitato. Per le escursioni di più giorni, le magliette in merino o materiali sintetici sono le migliori. Si asciugheranno rapidamente e rimarranno fresche più a lungo della tua maglietta di cotone. Possono anche incorporare utili trattamenti anti-zanzara o anti-UV.
Una canotta può essere un ottimo modo per stare al fresco nelle giornate calde, ma assicurati di indossare molta crema solare se il sentiero non offre ombra.

Sistema a 3 strati

I migliori strati di base

Scegliere la biancheria intima da escursionismo è semplice. Il segreto è scegliere gli strati base realizzati in lana, seta o fibre sintetiche. Il cotone non è una buona idea perché trattiene l’umidità e si asciuga lentamente. Il controllo dell’umidità è essenziale per sentirsi a proprio agio durante l’escursione. Gli strati più vicini alla tua pelle dovrebbero essere asciutti in modo che il resto dei tuoi vestiti possa tenerti al caldo.
Se stai affrontando temperature fresche, considera di indossare biancheria intima termica sotto i pantaloni da trekking. Il primo strato di base per le gambe, il cui obiettivo è tenerti al caldo, deve anche rimuovere adeguatamente l’umidità. Sicuramente sudi anche se cammini per qualche ora, anche in una giornata fredda. Non solo è scomodo avere i vestiti bagnati, ma può anche causare irritazione. Avere una buona biancheria intima termica allontanerà il sudore dal corpo, mantenendoti caldo e asciutto.

Concentrati sui tessuti sintetici, lana merino o seta. La biancheria intima termica è disponibile in pesi leggeri, medi o pesanti. Se hai intenzione di fare escursioni in una zona in cui la temperatura può cambiare rapidamente, potresti prendere in considerazione la possibilità di stratificare gli strati di base. Ad esempio, puoi indossare un top leggero e metterne uno al di sopra se hai freddo.
Se hai intenzione di fare escursioni in condizioni molto fredde e asciutte, prendi in considerazione l’idea di portare una felpa con cappuccio. I piumini offrono un rapporto calore / peso imbattibile e sono altamente comprimibili. Il principale svantaggio del piumino è che deve essere mantenuto asciutto per mantenere l’isolamento.
Un pile è un eccellente strato intermedio da indossare durante le escursioni con tempo freddo. Gli strati intermedi sono tutti isolanti e sono ciò che ti tiene caldo: leggeri, traspiranti e isolanti anche da bagnati. Inoltre, si asciugano rapidamente e hanno un rapporto calore / peso più elevato rispetto alla lana.
I pile sono disponibili nelle versioni leggera, media e pesante. Per escursioni difficili in climi miti, consigliamo una leggera polarizzazione. Le versioni di peso medio sono ideali per le temperature più fredde. I top in pile pesante sono progettati per climi molto freddi.
Una giacca anti pioggia è pensata per bloccare pioggia, neve e vento. Una giacca di buona qualità avrà una membrana impermeabile e traspirante che ti permetterà di sudare senza darti l’impressione di indossare un sacchetto di plastica.

Accessori

Gli accessori per l’escursionismo come cappelli e occhiali da sole ci proteggono dal sole e ci mantengono freschi sui sentieri. Nelle giornate fredde, potresti mettere in valigia un berretto e un paio di guanti per stare al caldo.
Un semplice cappello da escursionismo è probabilmente tutto ciò di cui avrai bisogno in estate. Un bordo largo che circonda l’intera testa fornirà la migliore protezione dal sole. Ci sono diversi materiali, ma cerca di trovarne uno di un materiale sintetico ad asciugatura rapida, se possibile.

Un berretto occupa poco spazio, eppure il calore che fornisce è significativo. In combinazione con una sciarpa, potresti persino avere troppo caldo, ma potresti trovarlo necessario con temperature fredde.
La decisione di acquistare un paio di guanti da trekking dipende molto dalle temperature che probabilmente incontrerai. Nella maggior parte delle condizioni invernali, un paio di guanti non è necessario, ma se c’è il rischio di congelamento o terreno estremamente accidentato che richiede protezione fisica per le mani, potrebbe essere necessario riconsiderare la situazione.

Gli occhiali da sole sono un must in ogni escursione, calda, fredda o mite. I tuoi occhi sono così delicati che non dovresti correre alcun rischio, né per esposizione ai raggi UV, né per granelli di sabbia e altri oggetti estranei mossi dal vento.