Menu Close

Dolore alle ginocchia durante le camminate

Il dolore al ginocchio durante le escursioni o la corsa è abbastanza normale. Può essere duro da sopportare e, in ogni caso, è piuttosto debilitante a lungo termine. Molto spesso è dolore durante la discesa (la gonalgia, durante le salite, è davvero rara). Tuttavia, ci sono modi per proteggersi e continuare a godersi le escursioni. Il nostro consiglio serve ad aiutarti e guidarti, ma non sostituisce una visita dal medico di base o uno specialista.

Perchè il dolore al ginocchio durante le camminate?

Le articolazioni portanti degli arti inferiori (anche, ginocchia, caviglie) forniscono inevitabilmente uno sforzo più intenso a seconda della velocità di camminata o di corsa ed in particolare durante le discese. Queste articolazioni devono “assorbire” una, due o tre volte il peso del corpo, e per di più ad ogni passo o falcata, per effetto dinamico della camminata in discesa, a seconda della pendenza. Ad esempio, per un soggetto che pesa 75 kg, le articolazioni porteranno altri 75, 150 o 225 kg ad ogni passo.

Quindi, vediamo che c’è una ragione biomeccanica logica che può rivelare, in montagna, un problema articolare che non si avverte necessariamente camminando su terreno pianeggiante. Nella maggior parte dei casi si tratta di gonalgia sull’articolazione del ginocchio, cioè del femore sulla tibia.

Inoltre, i muscoli degli arti inferiori agiscono da freno per evitare cadute e controllare l’equilibrio del corpo durante la discesa. Questa fortissima tensione agisce sulla seconda articolazione del ginocchio, ovvero sul quadricipite, rotula, tendine rotuleo. Questo può innescare il dolore rotuleo, che è il tipo più comune di dolore negli escursionisti.

Come evitare questo dolore?

Alleggerisci il carico

Come abbiamo visto sopra, il peso ha un fattore importante sulle articolazioni. È quindi importante alleggerire il tutto. Se sei sensibile alle ginocchia, prediligi l’escursionismo con borse leggere, per il giorno, oppure scegli formule con portage che offrono comunque un certo comfort. Anche il tuo peso è importante: molto spesso il dolore al ginocchio durante le escursioni colpisce le persone che hanno qualche chilo in più. Se cammini regolarmente, sei sulla buona strada per perderli. Assicurati di controllare il tuo peso con una dieta adeguata per aiutare le tue ginocchia.

Fai riscaldamento

Il riscaldamento è essenziale. Soprattutto nel caso in cui inizi con una salita o una discesa. Non trascurare questo lavoro essenziale per affrontare la tua passeggiata quotidiana nelle migliori condizioni.

Background photo created by senivpetro – www.freepik.com

Fai stretching dopo la camminata

Come il riscaldamento, lo stretching è importante e allevia i muscoli. Fai uno stretching delicato, senza sforzare troppo l’articolazione dolorante. D’altro canto, dopo una lunga camminata, se si soffre di gonalgia, meglio evitare di stare seduti a lungo, soprattutto in macchina con il ginocchio piegato a 90 gradi. Non c’è nulla di peggio in questi casi!

Evita strade dissestate e ghiaioni

Se hai dolore al ginocchio durante le escursioni, sarà più saggio evitare percorsi molto accidentati. Puoi ancora andare in montagna ma devi evitare i pendii più ripidi (scalinate continue per esempio) e tutto ciò che viene praticato su terreno molto smosso e ghiaione. L’instabilità del terreno ti porta a sforzare notevolmente muscoli e tendini, provocando dolori più acuti.

Camminare con bastoni da trekking

La cosa migliore è scegliere buoni bastoncini da trekking. Sono essenziali per una camminata equilibrata e daranno sollievo alle articolazioni. Riducono notevolmente il supporto sulle ginocchia e sono di grande aiuto per stabilizzarti. Buoni bastoncini da trekking ridurranno anche il tuo sforzo, sia in salita che in discesa, e anche in piano. È un investimento poco costoso rispetto ai vantaggi che porta!

Che soluzioni ci sono in caso di dolore?

In caso di gonalgia dell’articolazione portante, le ginocchiere non sono così utili. Si consiglia un bastone da trekking.

In caso di gonalgia di origine rotulea (apparato estensore del ginocchio), sarà consigliato il tutore rotuleo. Aiuterà a centrare e controllare l’andamento della rotula e quindi evitare il dolore associato al disallineamento.

In ogni caso è del tutto possibile camminare con la ginocchiera, anche con l’ausilio di bastoncini da trekking. Uno non esclude l’altro.

Sarà comunque gradito il consulto medico ed in particolare di un medico sportivo, che permetterà di diagnosticare con precisione l’origine dei tuoi dolori e di orientarti e consigliarti. Il dolore al ginocchio durante le escursioni non è inevitabile. Può essere prevenuto e mitigato, qualunque sia la sua origine. Non deve impedirti di praticare questo bellissimo sport e scoprire paesaggi mozzafiato.